Il cambiamento nei capelli – Epochè

Sabato ho incontrato e conosciuto una deliziosa signora, Antonella, che mi ha fatto un regalo raccontandomi della sua storia.

Ha iniziato a lavorare 40 anni fa come apprendista parrucchiera, fino a diventarlo con tante soddisfazioni. Poi lei e la collega sono andate in pensione, il negozio chiuse.

Ma a casa non voleva stare e come dice lei: Ho avuto fortuna, perchè a 50anni chi vuole assumere una persona?
Lei adesso è una delle persone che lavorano nel più antico negozio di Firenze e credo della Toscana, di parrucche (Fonte della Parrucca).
Mi ha confidato: E’ l’esperienza che corona la mia vita di parrucchiera, adesso posso far stare bene e sentire belle tutte quelle persone che i capelli non li hanno o per malattie o incidenti.

Le ho sorriso.
E lei mi ha partecipato tutto l’amore e l’entusiasmo che prova nel trovare la risposta giusta per persone giovani che seguono impegnative cure chemioterapiche, per chi ha grosse cicatrici… Alcune persone solo dai suoi occhi accoglienti e privi di giudizio si fanno guardare privi dei capelli posticci.

Mi ha fatto piacere scoprire che la Regione Toscana offre dei finanziamenti per acquistare una parrucca in caso di chemioterapia e alopecia.

Poichè eravamo entrambe dall’estetista e trattavamo di un tema a me caro, le ho raccontato del mio percorso Un vestito per tutti, e lei: Che bello! anche noi in modo differente proviamo a dare una risposta al sentirsi bene, con delle parrucche low price che potrebbero essere un buon modo per cominciare un cambio look..

Ancora una volta vi dico che non c’è un’unica via per il ben-essere, c’è un’unica meta però il Cambiamento.

Rispondi