EduCARE Digitale. Genitori che usano il web come possibilità e risorsa.

Le due parole “educare” e “digitale” oggi le trovi scritte ovunque, tutti fanno corsi su questo e molti sono, devo dire molto demonizzanti il web oppure troppo santificanti.

La via di mezzo. Il mondo digitale, che non è solo web, è un vero e proprio pianeta dentro il quale noi viviamo e non possiamo prescindere dal farlo, ma come ogni paese che visitiamo necessita di conoscerne le regole, le usanze, i modi di dire e anche i pericoli.

Una volta fatta conoscenza puoi percorrerlo senza preoccupazioni, solo con uno sguardo vigile se chi lo naviga è tuo figlio. Non mi sentirai dire mai “non fargli usare il tablet”, ” non comprare il cellulare” ma nel tempo che passeremo insieme ti inviterò a riflettere su alcuni passaggi “relativi allo sviluppo e alla crescita” di un bambino e come puoi collegarli al “educare digitale” di oggi.

Considerare la Rete un ambiente virtuale è un errore. E’ un mondo digitale ma non è meno reale del mondo materiale, soprattutto per i giovani. Per loro il Web è una dimensione ulteriore della vita, irrinunciabile e vissuta con disinvoltura. Nel digitale i ragazzi socializzano, si presentano e comunicano di sé. Molte dinamiche di confronto sociale vengono ridefinite nel mondo digitale e, da qui, anche la costruzione della propria identità da parte di chi lo abita.

Se l’identità è per definizione legata all’essere, nel mondo digitale l’accento si sposta inevitabilmente sull’apparire: la mancanza di confine fra pubblico e privato, la deriva dell’estimità di cui parla Tisseron, la “moda” del selfie, sono sintomi di questo cambiamento. La fotografia, ad esempio, non ricopre più il suo ruolo tradizionale di supporto per la memoria ma diviene uno strumento imprescindibile per la costruzione dell’identità. E ancora, l’autostima che nell’adolescente 1.0 si costruiva principalmente sul raggiungimento di risultati, oggi è fortemente influenzata dal prestigio che egli riesce a raggiungere nel mondo digitale attraverso riconoscimenti come i “like” ottenuti e il numero di contatti raggiunti.

Il digitale rappresenta uno spazio sociale importante per ogni adolescente che, attraverso i contenuti che produce e posta, costruisce una rappresentazione di sé e ridefinisce la propria identità all’interno del gruppo dei pari.

Oltre alla famiglia, alla scuola e al gruppo dei pari al giorno d’oggi anche i media contribuiscono enormemente a definire il processo di socializzazione dell’individuo in fase di crescita.

Sapere questo. Approfondire queste riflessioni con un esperto ti permette di “avviare tuo figlio” all’educazione digitale consapevole e no casuale, possibilista e non pericolosa…

Questo che Vania Rigoni, che porta da molti anni nelle sue formazioni nelle scuole e nelle consulenze genitoriali un’attenzione all’educazione digitale (Bambini nella Rete  e A scuola di Web con Metas)  ha organizzato è un evento mirato a renderti consapevole del potenziale e dei rischi in modo da poter sfruttare le risorse web in modalità “sviluppata”.

Su richiesta sarà possibile richiedere un secondo incontro più operativo.

Trainer: Vania Rigoni, laurea magistrale come Esperto nei Processi formativi, pedagogista clinico e mediatrice familiare
Date : sabato 7 ottobre dalle 10 alle 12.30

Costo totale: 30€ a persona

Termine per l’iscrizione/pagamento: 23 settembre 2017
Early booking: costo 20€a persona ( per gli iscritti che hanno effettuato pagamento entro il 15 settembre)

Agevolazione  per chi effettua almeno 12 ore di “percorsi” del 10% a persona sulla quota complessiva.

Alle Famiglie sarà offerto un incontro di Consulenza Educativa OMAGGIO con la dott.ssa Rigoni.

Modulo d'iscrizione online

Inserire il codice di sicurezza
captcha

Accettazione Privacy