ADOLESCENTI, età del tiro alla fune. Strategie pedagogiche.

L’adolescernza è l’età di transizione tra l’infanzia e l’età adulta, caratterizzata da profonde mutazioni di tipo somatico e psicologico, strettamente legate anche alla maturazione sessuale. Esistono delle situazioni da non sottovalutare che  possono manifestarsi in entrambi i sessi come una pubertà anticipata (esordio prima degli 8 anni nella femmina e dei 9 nel maschio) o ritardata (esordio dopo i 13 anni nella femmina e i 14 nel maschio)..

Questo sconvolgimento che vive la ragazza e il ragazzo crea una turbolenza emotiva e di conseguenza ti crea un subbuglio nel tuo essere genitore. E’ perfettamente normale.

“Il genitore potente che tende a tirare sempre la fune dalla sua parte obbliga il figlio a essere solo ubbidiente, non lo lascia mai giocare la sua partita e, quindi, neppure diventare grande.” cit. A. Pellai

A un comportamento del genere (i classici: ‘No, perché no e basta!’; ‘Qui comando io!’; ‘Non se ne parla proprio!’) che parte dell’adulto, tuo figlio reagisce covando, piano piano, rabbia e ostilità.

In più, tra divieti, regole e paletti, il ragazzo non riesce a fare esperienze (necessarie per crescere) e non si costruisce una adeguata muscolatura emotiva. Insomma lo aiuti a diventare FRAGILE e RIBELLE.

Bel casino… che si fa?

Per questo ho sviluppato le due serate per Genitori di Adolescenti o quasi, per offrirvi degli strumenti di lettura e osservazione dei vostri ragazzi ed anche proporvi delle strategie di reazione e gestione di una fase della vita, che ci tengo a sottolineare, è per la maggioranza delle sue stranezze normale (ma coglie impreparati).

Una mattina ti svegli è hai un estraneo sul divano…come dice Michele Serra nel romanzo Gli sdraiati (ti consiglio di leggerlo anche sotto l’ombrellone). Siamo di fronte a una generazione che vive  in un mondo dove “tutto rimane acceso, niente spento, tutto aperto, niente chiuso, tutto iniziato, niente concluso”.

Eccoli i consumisti perfetti, “il sogno di ogni gerarca o funzionario della presente dittatura, che per tenere in piedi le sue mura deliranti ha bisogno che ognuno bruci più di quanto lo scalda, mangi più di quanto lo nutre, l’illumini più di quanto può vedere, fumi più di quanto può fumare, compri più di quanto lo soddisfa”.

Tutto questo non va tuttavia guardato con giudizio. E’ una mutazione. E’ una trasformazione.

Puoi lavorare sull’essere più consapevole di che ESEMPIO vuoi essere per loro, capire aiutato dalla pedagogista che tipo di stile genitoriale e con le tecniche di mediazione imparerai i primi approcci a un nuovo modo di comunicare più positivo per tutti…due incontri per aiutarti a “centrare bene” la situazione in cui ti trovi e capire come meglio organizzarti.

Trainer: Vania Rigoni, laurea magistrale come Esperto nei Processi formativi, pedagogista clinico e mediatrice familiare
Date : mercoledì 15 novembre, mercoledì 16 dicembre dalle 19.00 alle 21.00
Costo totale: 60€ a persona, 95€ a famiglia (primi due incontri) + 35€ a famiglia (3°incontro)

Termine per l’iscrizione/pagamento: 31 ottobre 2017
Early booking: costo 40€a persona ( per gli iscritti che hanno effettuato pagamento entro il 15 ottobre)

Agevolazione  per chi effettua almeno 12 ore di “percorsi” del 10% a persona sulla quota complessiva.

Alle Famiglie sarà offerto un incontro di Consulenza Educativa OMAGGIO con la dott.ssa Rigoni.

Modulo d'iscrizione online

Inserire il codice di sicurezza
captcha

Accettazione Privacy