Che senso ha …

In questi giorni sono sempre di corsa, in equilibrio fra i miei panni di blogger, pedagogista, moglie, cittadina, figlia e mamma… 
Non mi sento una persona con tante maschere, mi sento un Persona con molti interessi.

Parlando con un uomo stamani che mi ha stampato le nuove brochure ho ascoltato la fatica di un uomo che si sente non realizzato perché non è più giornalista, perché sente di aver gettato alcuni anni al vento e ora esegue un lavoro di ripiego. Ho ascoltato. Gli ho lasciato la brochure dello studio: perché già immaginavo quanto avrei potuto fare per lui….Aiutarlo ad auto-ricomporsi Persona.

Nel pomeriggio nuove esperienze di vita.

Una collega che si è indispettita perché ho un mog (Blog) e le ho chiesto se era interessata a parteciparvi.

Altri colleghi medici che mi hanno sottoposta ad un terzo grado sulla figura del pedagogo (precettore o educatore) e io che continuavo a dir loro che sono un pedagogista (l’esperto dei processi educativi e formativi. )… Alla fine sono riuscita ad incuriosirli con una semplice e sintetica affermazione:

Amo la pedagogia da sempre e da sempre credo che alla base di una buona società c’è una persona che sta bene. La pedagogia clinica ed il reflecting si occupano di questo.
Un’avventura aprire La Bottega della Pedagogista, e che bella avventura!

2 pensieri riguardo “Che senso ha …