Cosa devo fare? Scrive le lettere al contrario è preoccupante? (p.1 la dominanza laterale)

Scrive le lettere al contrario, a volte anche i numeri. Cosa significa? PARTE PRIMA Spesso un bambino che viene allo studio accompagnato da questa domanda è un bambino che sicuramente è nei primi anni della scuola primaria. E questo effettivamente sarebbe il momento migliore perché quando me li portate in età superiori mi trovo più… Read More Cosa devo fare? Scrive le lettere al contrario è preoccupante? (p.1 la dominanza laterale)

Riapre la scuola, collabora al PDP di tuo figlio

Fra qualche settimana riapre la scuola e insieme alla scuola riaprono le “burocrazie” fra le quali UNA: la presentazione del PDP, Piano Didattico Personalizzato, alla famiglia e allo studente. Il concetto normato di PDP nasce con la Legge 170 del 2010, un’azione legislativa che vuole regolare e quindi aiutare famiglie, studenti e insegnanti per tutto quello che… Read More Riapre la scuola, collabora al PDP di tuo figlio

Che differenza c’è fra Lo SPAZIO COMPITI educativo RIGONI e il DOPOSCUOLA ?

Vediamo se riesco a farti entrare nel mio mondo di educazione, spiegandoti la differenza enorme che esiste nell’iscrivere un bambino o un ragazzo allo SPAZIO COMPITI educativo RIGONI oppure a un qualsiasi DOPOSCUOLA. Il numero di partecipanti Lo SPAZIO COMPITI educativo RIGONI  ha solo un max di 4 bambini per volta, cosa che invece il doposcuola non ha anche… Read More Che differenza c’è fra Lo SPAZIO COMPITI educativo RIGONI e il DOPOSCUOLA ?

Il disturbo di attenzione e di iperattività non è proprio come avere i capelli ricci, cosa fare? [la storia di Carlo 2p.]

La storia di Carlo inizia in un post precedente (QUI) dove ti lascio anche delle informazioni sull’ADHD di tipo tecnico scientifico e semplici. Carlo, il ragazzo di prima superiore che ho incontrato quest’anno, non essendo mai riuscito da solo a lavorare sul come stare dentro la scuola con le sue caratteristiche, non avendo mai lavorato sull’impegno… Read More Il disturbo di attenzione e di iperattività non è proprio come avere i capelli ricci, cosa fare? [la storia di Carlo 2p.]

Consigli di lettura per la primaria #1

Voglio iniziare con Pacunaimba scritto dal maestro Michele D’Ignazio. Il terzo libro di successo dell’autore di Storia di una matita. Santo Emanuele, aiutante del sindaco di Lancastre, con il paese in subbuglio per le imminente elezioni, deve partire per il lontano Brasile alla ricerca di un suo lontano parente….L’ingenuo e sprovveduto impiegato si imbarca in un… Read More Consigli di lettura per la primaria #1

Disturbo da Deficit di Attenzione Iperattività, da essere un rompiballe alla diagnosi

Come capita spesso, arrivati al periodo pasquale, arrivano i richiami in attenzione alle famiglie rispetto all’andamento scolastico dei figli e i genitori chiamano in studio per essere aiutati. Quest’anno fra le persone che sono arrivate ti voglio raccontare questa storia. Una storia che ti parlerà del disturbo dell’attenzione e dell’iperattività ma ti racconterà anche quanto… Read More Disturbo da Deficit di Attenzione Iperattività, da essere un rompiballe alla diagnosi

Scegliere la scuola dell’infanzia: suggerimenti pratici

Invece come si sceglie la scuola dell’infanzia? La Logistica. La questione logistica è sempre il primo punto. E la ritroverete in tutte le scelte di scuola su cui ragioneremo insieme perché devono essere scelte sostenibili, anche su un piano organizzativo. Come ho detto altre volte, non posso pensare che tuo figlio passi un ora in macchina… Read More Scegliere la scuola dell’infanzia: suggerimenti pratici

Come mai non devi ucciderlo solo perché sta svaccato sul divano? te lo spiego

VACANZA. Cosa significa? Non andare a scuola. Cosa significa non andare a scuola? Significa che non mi devo alzare la mattina, fare la cartella, preoccuparmi delle proposte e delle richieste che mi faranno le maestre o i prof e sapere che ho davanti una giornata per divertirmi. Queste sono le VACANZE. Se tu poi mi… Read More Come mai non devi ucciderlo solo perché sta svaccato sul divano? te lo spiego

Tuo figlio non è un futuro problema né di apprendimento né di comportamento. E’ un adulto quasi pronto.

Tuo figlio non è un futuro problema né di apprendimento né di comportamento. E’ un adulto quasi pronto.   Cosa significa? Che mi sono rotta le scatole di accogliere genitori in studio che mi definiscono i figli per i problemi che hanno e alle mie domande: “Cosa ne pensi di tuo figlio? Cosa gli piace?… Read More Tuo figlio non è un futuro problema né di apprendimento né di comportamento. E’ un adulto quasi pronto.